In questo discorso Paul Fleischman sottolinea gli aspetti di universalità della tecnica di meditazione Vipassana.