I centri e i corsi di meditazione Vipassana

"Come ci sono scuole per imparare a leggere e scrivere, ospedali per curarsi e palestre per il mantenimento fisico, allo stesso modo è necessario un luogo dove allenare la propria mente, per padroneggiarla e purificarla. Ed è ciò che Vipassana offre, senza nessuna conversione e nessun rito. Come a scuola, in palestra e in ospedale non ci si converte a un’altra religione, così anche i corsi di Vipassana non implicano nessuna conversione."
(S.N. Goenka)

In questo settore troverete informazioni sui centri di meditazione Vipassana nella tradizione di Goenka, il loro ruolo e la loro organizzazione.

Qui sotto appaiono i titoli; per ognuno di essi, potete leggere una breve introduzione cliccando sullo spazio giallo vuoto. Per continuare, chiudete cliccando di nuovo.

I discorsi serali tenuti da S.N. Goenka durante il corso di meditazione Vipassana. Ogni sera di corso, Goenka tiene i “discorsi sul Dhamma”, nei quali esamina gli aspetti della me-ditazione affrontati durante il priorità della pratica sulla teoria. Egli premette che sono finalizzati a facilitare i meditatori nella comprensione di ciò che devono fare, perché meditino in modo corretto e raggiungano risultati. Questi discorsi danno una visione generale dell’insegnamento che viene presentato progressivamente al meditatore come un insieme dinamico e coerente. Attraverso le sue sfaccettature, si può intravedere la sua essenza, che solo l’esperienza meditativa - un processo al di là dell’intelletto - può dare. È quest’e-sperienza che fa cogliere il significato sia dei discorsi che dell’insegnamento del Buddha. La conoscenza intellettuale dell’insegnamento è propedeutica e di sostegno alla pratica meditativa. Il corso offre l’op-portunità di compiere passi concreti verso la libe¬razione: si impara a liberare la mente da tensioni, a vivere con pace e gioia, vitalità e operosità e, nello stesso tempo, si inizia un cammino verso purezza mentale, liberazione dalla sofferenza, illuminazione: le mete più alte alle quali si possa aspirare. Per giungere a questi traguardi, non basta desiderarli, o rifletterci su, ma è necessario dirigersi verso di essi. Per questo, al corso, s’insiste sulla pratica; non vi sono discussioni filosofiche e dibattiti. Il meditatore è incoraggiato a trovare le risposte dentro di sé. L’insegnante fornisce le istruzioni necessarie all’esercizio meditativo, ma spetta a ognuno, con le proprie forze, applicarle e combattere la propria bat¬taglia. Ci auguriamo che i lettori siano stimolati da questa lettura a partecipare a un corso di Vipassana, in modo da sperimentarne i benefici. (William Hart) PRIMO GIORNO L’osservazione del respiro - Le prime difficoltà - La peculiarità di questa tecnica - Conoscersi - La tecnica è universale - Sperimentare la verità - Le leggi di natura - Il respiro come strumento - Attraversare il fiume - Il ponte - La verità della mente - Ad un livello piu’ sottile - L’osservazione indiretta della mente - Il passato e il futuro - I tipi di pensieri - L’ignoranza - L’arte di vivere - I disagi - L’aiuto delle regole - L’orario - Evitate la sonnolenza - Non meditate all’aperto - Non esagerate con il cibo - L’osservanza del silenzio - Non praticare altre tecniche - Rimanere nell’area delimitata - Una spiegazione.
Costruire la dimora del Dhamma di S. N. Goenka L’ora di Vipassana è scoccata in molti paesi del mondo. Per vari anni, studenti impegnati provenienti da molte nazioni hanno lavorato strenuamente perché il Dhamma fosse disponibile agli altri. Ora, con la creazione di molti centri nel mondo, i loro sforzi danno frutti. La fondazione di questi centri segna una nuova tappa nella diffusione di Vipassana. E’ importante comprenderne il significato.
Ruolo dei centri di meditazione Vipassana a cura della Redazione Biblioteca Vipassana I centri Vipassana forniscono un quadro istituzionale e logistico per la pratica e la formazione nella Meditazione Vipassana. Goenka ha stabilito le linee guida per la loro manutenzione e gestione.
Riflessioni sul significato di un centro. Note di Pierluigi Confalonieri Per la riunione al Centro Dhamma Atala del 20 novembre 2010. “ Costruire la dimora del Dhamma” S.N. Goenka: "Chiunque serva in centro ha un importante ruolo nel conservare la purezza della vibrazione di Dhamma. Nel centro non è permessa altra attività che quella di sostegno alla pratica dell’Ottuplice Nobile Sentiero: sila, samadhi, panna. Tutti i membri dell’associazione e tutti i servitori di Dhamma devono essere perfettamente consapevoli che qualsiasi cosa nel centro, dagli edifici, ai mobili, ai macchinari, al cibo, tutto è stato acquistato con dana, tutto è dana, e come tale va trattato. Qualsiasi lavoro si svolga nel centro, dal servire, costruire, o fare giardinaggio, tutto deve essere fatto con uno spirito pieno di metta verso tutti gli esseri. Chiunque entri nel centro deve farlo con la ferma risoluzione che ogni sua azione –sia essa mentale, vocale o fisica – serva a rafforzare l’atmosfera di Dhamma. Questa è la chiave per un armonico sviluppo del centro."
Informazioni introduttive per i corsi nelle prigioni Documento preparato dalla Associazione Vipassana nel 2004, aggiornato e revisionato da Biblioteca Vipassana, 2014 Questo pacchetto introduttivo è stato preparato per dare informazioni di base riguardo ai corsi di meditazione Vipassana nelle prigioni nel mondo. Centinaia di questi corsi di dieci giorni sono stati tenuti nelle prigioni in Asia, U.S.A., Messico, Nuova Zelanda, Regno Unito e Spagna, con importanti risultati in termini di riduzione della recidività e per un generale miglioramento del comportamento dei detenuti.
Vipassana meditation for executives The last taboo broken - the introduction of spirituality at work. Informazioni in inglese sui corsi tenuti in Europa e nel.mondo esclusivamente per Executive Manager.